3 Oct 2011

Muffin con ciliege al profumo di rosa. Vegani!

Sono le 7 di mattina di un non più così freddo mattino melburniense e, stranamente, sono a casa da lavoro e sola soletta. Tazzona di caffelatte a portata di mano me ne sto tranquillamente spaparanzata sul sofà chiedendomi se... sogno o son desta?
Son desta, son desta! Dopo il tour-de-force delle ultime settimane a lavoro (a volte persino senza weekend di riposo, pant pant) finalmente un pò di giorni a casa, che poi conoscendoci, a casa non stiamo mai nei limiti del possibile, infatti anche i giorni scorsi siamo partiti per fare una bella gita su un lago. Oggi però C. rientrava a lavoro e io...io ieri ho ricevuto questa benedetta telefonata che mi ha sciolta da ogni impegno regalandomi un giorno tutto per me! E già mi sono fatta una lista in testa: bloggare, cucire, mettere in vaso le piantine di verdure che ho acquistato la scorsa settimana, mettermi lo smalto, compilare la domanda per il test per traduttori, ... ce la farò a far tutto?
Quanto si apprezza il tempo quando se ne ha sempre poco!
Anche la cucina ne ha ovviamente risentito, se poi ci aggiungiamo una sorta di dieta disintossicante che sto seguendo da quasi un mese...ahi noi. Certo, mi è impossibile abbandonare del tutto i miei spentolamenti, oltre che per il bisogno fisiologico di nutrirmi, anche per la necessità più 'spirituale' di seguire le mie passioni e ritagliarmi un pò di spazio 'mio'. Che sia un'insalata o una torta al cioccolato, cucinare per me equivale a distrarmi, a chiudere fuori dalla cucina il resto del mondo e concentrarmi su sapori, colori e profumi. Ma è anche un gioco che mi fa tornare un pò bambina...'vediamo che succede se mischio 1 etto di x con 50g di y...'. Ovviamente non tutte le ciambelle escono col buco, ma chisseneimporta!
Se poi sto preparando qualche dolcetto, il relax si associa ad una sensazione di quasi-festa. Sarà per questo che sono la cosa che in assoluto preferisco cucinare! Soprattutto da quando sono così lontana da casa e praticamente sola (non fosse per il mio amato C.) allora una sfornata di biscotti ha il calore di una sana chiacchierata con le amiche, una bella torta semplice e profumata è come l'abbraccio della mamma, muffin e cupcakes rievocano risate di bimbi, e via così.. 

Oggi quindi per estendere questo stato di festa, vi faccio virtualmente assaggiare i muffin che ho preparato per avere qualcosa di dolce e pratico da mangiare in campeggio.
Di tutti i muffin che ho fatto, questi, senza uova, sono stati di gran lunga i più soffici e ben riusciti di sempre e la ricetta di base entra di diritto nella mia top 10 personale. Ora non resta che prepararne di tutti i gusti... :-))

(mannaggia pure a C. che si è divorato l'unico muffin che aveva la ciliegia perfettamente al centro nei 2 nanosecondi che mi son serviti per prendere la macchina fotografica e tornare in cucina...!!!)


MUFFIN (VEGANI) CON CILIEGE AL PROFUMO DI ROSA

250g di farina
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato di sodio
mezzo cucchiaino di sale
150g di zucchero
230ml di latte di soya
80ml di olio vegetale
1 cucchiaio di acqua di rose
1 cucchiaio di aceto
1 coppetta (credo sui 200g) di ciliege. Io ho usato quelle in vaso perchè siamo ancora fuori stagione. Ovviamente se usate anche voi quelle in vaso, scolatele prima di utilizzarle.

Io uso, come sempre, ingredienti BIO (qua in Australia per fortuna molto facili da reperire).

Riscaldate il forno a 200°C e imburrate/infarinate lo stampo per muffin (io ho utilizzato le coppette di carta già pronte invece).
Vi serviranno due terrine: in una mescolate bene la farina con il bicarbonato e il sale, nell'altra il latte, lo zucchero, l'olio, l'acqua di rose e l'aceto. Aggiungete gli ingredienti secchi a quelli liquidi mescolando finchè saranno appena amalgamati (l'impasto dei muffin, per risultare soffice, non deve essere mai mescolato troppo a lungo).
Aggiungete infine le ciliege avendo cura di incorporarle delicatamente all'impasto con una spatola per non romperle.
Infornate per circa 20minuti o finchè uno stecchino inserito al centro ne uscirà asciutto. Et voilà!

2 comments:

Federica said...

Cara Linda bentornata ero preoccupata perchè non leggevo nuovi post da tanto....ma leggo che è tutto ok!!!
Questi muffin sono deliziosi,io li adoro col tea o un buon caffè(molto lungo)e che bei pirottini!!!
Ti mando un abbraccio fortissimo e ti rallegro con una piacevole notizia:sono in attesa di un bimbo/a!!!Ciao a presto cara!!!

#Near_Miss# said...

Carissima Fede.. che splendida notiziona che mi dai!! Visto che non bisogna mai perdersi d'animo? Sono così felice per te/per voi, che non c'è gioia più grande di questa:-) Quando saprai se è maschietto o femminuccia? O preferisci la sorpresa?
Qua sì, tutto ok e ora che mancano solo 2 mesi e mezzo per le vacanze in Italia e rivedere tutti quanti (fra cui, spero tanto, anche la nonna che è molto malata:-/) sono ancora più felice!
I pirottini li ho presi qua a Melbourne in un negozietto che è un qualcosa di speciale. Vende principalmente spezie di ogni tipo (chiedi e ti sarà dato!) e poi utensili vari, libri di cucina & co. E' un pò caro, ma ogni volta entrarci è un viaggio, molto profumato per di più:-)
Ci rivediamo prestissimo sul tuo blog, dove posterò una ricettina per il contest: ehi, vorrai mica che mi perdo l'occasione di un tea con te!

Google+ Badge