2 May 2011

I Käsespätzle della mia amica Isolde

I Keseche?! La lingua tedesca, per quanto affascinante potrebbe intimidire i meno audaci (o semplicemente chi non è folle abbastanza, al contrario della sottoscritta, da studiarsela addirittura!hihi scherzo) ma i Käsespätzle (pronunciato 'chese-sh-pezle') sono un'ottimo regalo della cucina tedesca e più precisamente sveva e bavarese anche se sono popolarissimi anche in altre zone quali Tirolo, Alsazia, Svizzera e Trentino Alto Adige.
Questi gnocchetti si possono trovare in molte varianti, quella più conosciuta da noi e che si trova anche al super, è quella agli spinaci (che io per la prima volta ho assaggiato proprio a Bolzano, con panna, speck e funghi. E fu amore a primo boccone..hmm). La versione che vi propongo, al formaggio (Käse- appunto) è la ricetta di una cara amica tedesca (l'Isolde del titolo) che me li ha gentilmente preparati quando sono andata a trovarla lo scorso anno.

Cucinare questo piatto ieri sera, mi ha riportato alla mente oltre che i giorni trascorsi da lei, anche una serie di immagini e ricordi che spaziano dai molti anni di studio della lingua, alle svariate gite in diverse località tedesche, dal mitico semestre in Erasmus trascorso proprio là, alla bellissima neve che come il Natale..quando arriva arriva (e non si scioglie dopo mezz'ora!) per arrivare alle buonissime birre e le golosissime torte!

E una deliziosa Hefeweizen ci sarebbe stata proprio d'incanto...Vabbè, pazienza, il 'Prost!' noi l'abbiamo fatto lo stesso con un bicchiere di vino;-) 


Ma veniamo ai dettagli tecnici... Premesso che abbiate voglia di cimentarvi con questa pietanza nonostante la stagione praticamente quasi estiva (eh già, ora toccherà a noi invidiarvi le giornate lunghe, calde e luminose!), ci sono due modi di procedere per ottenere gli spätzle.
Il primo, semplicissimo, consiste nel fiondarvi nel negozio di casalinghi più vicino a casa vostra per acquistare l'attrezzino fatto apposta (una specie di grattuggia con carrellino incorporato, in cui versate l'impasto e 'grattuggiate' direttamente i gnocchetti nell'acqua bollente).
Il secondo è di munirvi di un tagliere, un coltello e...un pò di sana pazienza. In questo caso, i gnocchetti avranno la forma di striscioline sottili.
Come potete vedere dalla foto, i miei sono più delle strisciolone che delle striscioline, ma ho l'impressione che quella di 'tagliari' giusti sia un'abilità acquisita dopo kg e kg di spätzle........ Ad ogni modo, è divertente e vi dirò di più, a me non dispiacciono neppure così spessi!!

E ora tocca alla ricettonzola:

Käsespätzle

500g di farina
5 uova
un cucchiaio raso di sale
1/4 litro di acqua o di latte
formaggio saporito a pasta piuttosto morbida tipo Emmenthal (io ho usato del Cheddar Extra Tasty, non è esattamente un formaggio alpino, ma è un'alternativa economica -in Australia- e buona)
2 cipolle medio-grandi
pepe

Si prepara il formaggio grattuggiandolo grossolanamente e la cipolla affettata più o meno finemente a seconda dei gusti.
Dopodichè si mette sul fuoco una pentola di acqua salata che porterete a bollore (un amico mi ha detto una volta che l'acqua bolle più in fretta se il sale lo si mette dopo, fate vobis...)

Si mettono farina, uova, sale e acqua/latte (io per sicurezza ho fatto metà e metà) in una terrina e si mescola per bene il tutto finchè otterrete una specie di pastella molto densa e omogenea.
A questo punto inizia il bello! Scegliete il metodo che preferite fra i due elencati in alto, se come me provate con il coltello, prendete un tagliere, bagnatelo leggermente d'acqua, versateci sopra, vicino al bordo, una bella mestolata di impasto, poi con il coltello 'tagliate' una strisciolina stretta stretta (si gonfiano in acqua!)trascinandola giù dal bordo dentro la pentolazza di acqua bollente salata. Proseguite in questo modo fino ad esaurimento scorte:-)

A questo punto non vi resta che prendere una pirofila e riempirla con uno strato di spatle, uno di cipolla e uno di formaggio, poi ancora spatzle, cipolla...ecc.. Passate in forno i 5-10min che servono a far sciogliere il formaggio e...Guten Appetit!

Ah, dimenticavo! Il modo migliore per accompagnarli? Oltre ad una buona birra tedesca, l'ideale è un'insalata verde!

1 comment:

Federica said...

Ciao Linda!!Lo sai che spesso li compro al supermarket nella versione agli spinaci e anch'io uso condirli panna speck e funghi come vuole la tradizione...mi piace questa tua versione bravissima...io quando si tratta di ricette formaggiose divento golosa!!un bacione.

Google+ Badge