4 Jan 2011

Empanadillas vegetariane ..a modo mio.

Sarà che sto leggendo un libro di interior design messicano, sarà che Charles sogna da sempre il Messico, sarà che qui in Australia la 'sour cream' (panna acida) si trova facilmente in commercio e m'ispira accostamenti cibi-ci che spaziano dal tradizionale al più inconsueto (praticamente la metterei ovunque, fra qualche giorno magari la proverò persino nel caffelatte a colazione...), fatto sta che da qualche giorno mi frullava in testa di provare a fare le 'empanadas' o 'empanadillas'.
Trattasi di un piatto tradizionalmente sudamericano, ricco e gustoso. Il ripieno di questa sorta di 'panzerotti' può comprendere uova, carne macinata, verdure, tonno e via dicendo, ma per le mie ho deciso di utilizzare solo legumi, verdure e formaggio.
La ricetta che avevo (presa da chissà quale libro di cucina) prevedeva l'uso di sola farina bianca per l'impasto, ma visto che ne avevo poca, l'ho mescolata a quella integrale ed il risultato è stato soddisfacente.
Infine, le empanadillas di oggi le ho cotte in forno anzichè friggerle (non mi sembrava il caso di maltrattare ulteriormente il mio corpo dopo le libagioni delle feste appena trascorse), ma quelle che ho messo in freezer per la prossima voglia di ispanicità, proverò sicuramente a friggerle.





Ingredienti:

150ml acqua
1 cucchiaio d'olio di oliva
1 cucchiaio di burro
1 cucchiaino di sale
300g di farina (io ho utlizzato metà farina 00, metà farina integrale)
1 uovo
2 cucchiai di yogurt naturale (facoltativo)

1 cipollotto
2 cucchiai di olio d'oliva
3 patatine novelle
1/2 latta di mais (o l'equivalente di mais fresco - bollito)
1/2 latta di fagioli neri o del tipo che preferite(io ho utilizzato un tris di fagioli di diverso tipo, ma volendo si possono mettere a bagno dei fagioli secchi la sera precedente il loro uso)
3 pomodori maturi e non troppo grandi
100g formaggio (io ho usato un cheddar perchè non avevo altro, ma direi che mediamente stagionato va bene, così si scioglie un pò)
prezzemolo
peperoncino (facoltativo)
sale/pepe qb

panna acida (a piacere)
prezzemolo (per guarnire)


Mettere in un pentolino l'acqua, il sale, il burro e l'olio e scaldare a fiamma bassa rimestando finchè sciolto.
Versare in una terrina capiente, aggiungere sempre mescolando metà della farina (a questo punto la consistenza sarà molto elastica) e aggiungere l'uovo intero e, se lo utilizzate, lo yogurt. Incorporare bene. Aggiungere la farina rimanente e rovesciare l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, impastando con le mani finchè otterrete un impasto molto morbido, elastico e soprattutto non appiccicoso. Regolatevi un pò con la farina se necessario.
Lasciar riposare l'impasto per 45min.

Nel frattempo lavare il cipollotto e affettarlo a rondelline. Versare l'olio in una padella antiaderente piuttosto capiente e far soffriggere per 1 minuto. Aggiungere poi le patate precedentemente sbucciate e tagliate a dadini e dar loro una breve rosolata. Aggiungere quindi un goccio d'acqua, mettere il coperchio, abbassare la fiamma e lasciar cuocere per 7min ca. finchè le patate inizieranno ad ammorbidirsi.
A questo punto è la volta dei pomodori lavati e tagliati anch'essi a dadini, del mais e dei fagioli. Lasciar cuocere ancora 5min. rimestando di tanto in tanto (punzecchiate le patate con una forchetta per controllare la cottura, devono essere quasi perfettamente cotte, ma non 'disfarsi'). Aggiungete sale, pepe, peperoncino a seconda dei gusti e il formaggio. Rimuovete il coperchio e lasciate asciugare l'acqua, dopodichè togliere dal fornello.

Riprendere la palla di pasta preparata in precedenza, stenderla con un mattarello affinchè sia piuttosto sottile, a occhio direi circa 3-4mm, e ritagliate da questa dei cerchi (potete usare dei taglia-biscotti) di ca. 11cm di diametro. Dovreste ottenerne 14.

Mettete due cucchiai circa del composto di verdure all'interno dei cerchi di pasta e ripiegarli a mezzaluna, sigillando bene i bordi premendo con una forchetta.

Quando li avrete preparati tutti, potete decidere se friggerli (così come sono) finchè dorati, oppure infornarli in forno pre-riscaldato a 175° per 25min. Se scegliete di infornarli, spennellateli con un pò di tuorlo d'uovo, oppure con un pò di latte.

Accompagnare con della panna acida a cui avrete aggiunto (se volete) un pò di prezzemolo tritato.



ENGLISH VERSION


Vegetarian Empanadas (makes about 14)
Ingredients:
150ml water
1tsp olive oil
1tsp butter
1tsp salt
300g flour (I used half white flour and half whole flour)
1 egg
2 tbsp natural yogurt

For the filling:
1 spring onion
2 tbsp olive oil
3 small potatoes
1 cup of corn
1 cup of kidney/black beans (or a mix of different types of beans)
3 ripe tomatoes
100g extra-tasty cheddar cheese
Parsley
Chillies (to taste)
Salt/pepper (to taste)

For the dip:
Sour cream
Parsley

Put water, salt, butter, olive oil in a pan and gently heat it until all melted and blended.
Pour this mixture into a bowl and add half of the flour a bit at a time, whilst stirring. The dough should be rather ‘elastic’ by now. Add the egg and if using, the yogurt. Mix well. Add the remaining flour, knead the dough (on the table it’s easier) until it’s not sticky anymore. Regulate the flour if necessary.
Set aside for 45’ to 1hr.

In the meantime, wash the spring onion and cut it into thin slices. Pour the oil in a large non-stick pan and let it cook for a minute. Add the previously peeled and diced potatoes and stir well. Add a tiny bit of water, cover with a lid, lower the flame and let it cook for about 7’ until the potatoes will start to soften.
At this point, wash and dice the tomatoes, add them to the potatoes together with the corn and beans. Keep cooking for another 5mins, stirring occasionally. Check the potatoes with a fork to see how cooked they are: they should be almost cooked, if they are overcooked they’ll fall apart and that’s no good.
Season with salt, black pepper, chillies and remove the lid, letting the juices evaporate. Add the cheese cut into little cubes and remove from heat.

Now, take the dough and roll it flat with a pin until it’s about 3-4mm thick. Cut out some circles with a diameter of about 10-11cm. You should get about 14 of them.
Place about 2 spoonfuls of the filling in the middle of these circles and fold them in half, pressing the edges firmly together with a fork.

Once they’re all done you can decide whether to deep fry them until golden or bake them in a pre-heated oven at 175° for about 25mins. In this case, brush them with a little egg yolk or milk to give them that lovely golden-brown colour.

Serve with the sour cream which you’ll have previously mixed with chopped up parsley.
These empanadas are so versatile as they can be filled with anything that takes your fancy, from eggs, to tuna, to mince meat and all sorts of vegetables. Just try! Oh and they can be frozen too!

2 comments:

Mari said...

cavoli hanno proprio un bel aspetto entrambe le ricette.. wow.. la mamma le prova sicuro!

#Near_Miss# said...

Yeee! Sono felice che vi piacciano e sono felice di aver trovato il modo per condividerle così facilmente con voi a casuccia!
Fammi sapere come vi vengono, ok?
un bacio

Google+ Badge