25 Mar 2012

Sfogliatine alla banana e toffee super veloci

 

Come qualcuno di voi già saprà io e il fiancée ci stiamo preparando per trascorrere poco più di un mese in Nuova Zelanda, l'altra contendente alla 'paternità' delle pavlove (dolci di meringa, panna e frutta che gli australiani affermano di aver inventato). Potete facilmente immaginare come, fra problemi col visto australiano e i suddetti preparativi, il tempo per cucinare si sia ridotto a mera sopravvivenza e/o abuso degli ottimi ristorantini della zona. Tanto per farvi un esempio, ieri sera abbiamo cenato con una bella coppa di gelato, yum!
Quando però ai fornelli mi ci metto finisco con l'inventarmi il pranzo o il dessert assemblando gli ultimi ingredienti rimasti in dispensa e in frigo, che andando via per un mese, mica li posso lasciare lì?
A volte i risultati sono così così, altre volte come nel caso di questo dolce non mi posso lamentare, anzi, sto imparando proprio alcune ricette 'frugali' e veloci che possono tornare utili in molte altre occasioni!

Ecco quel che ho preparato sabato fra un contollo allo stato della tenda da campeggio e la creazione di qualche altra sciarpa in feltro per il mercato di ieri...




SFOGLIATINE ALLA BANANA E TOFFEE
Ingredienti per 4 persone

2 fogli quadrati di pasta sfoglia già pronta (o ritagliate 8 quadrati di ca. 10cm di lato da un rotolo di sfoglia)
2 banane
1 grossa manciata di noci tritate grossolanamente (lasciatene qualche pezzo intero)
1grossa manciata di mandorle tostate e tritate grossolanamente (lasciatene qualche pezzo intero)
una cucchiaiata di semi di sesamo neri
una manciata di riso o miglio soffiato
30g di burro
50g di zucchero
1 cucchiaio e mezzo d'acqua
estratto liquido di vaniglia qb / una stecca di vaniglia incisa e i semi rimossi


Prendete 4 stampini da muffin o da crostatine (io ho utilizzato questi ultimi) e rivestiteli con carta da forno.

Dividete in 4 parti e distribuitele sul fondo di ciascun stampino le noci, le mandorle, i semi di sesamo e il riso soffiato.



Sbucciate le banane e tagliatele a rondelle e ponetele sopra il misto di noci.



Preparate il toffee mettendo in una padellina antiaderente il burro, lo zucchero, l'acqua e la vaniglia e fate sciogliere il tutto a fuoco medio, mescolando sempre con un cucchiaio di legno finchè inizia a prendere un bel color caramello. Versatelo poi sopra le banane negli stampini.

Coprite infine gli stampini con i quadrati di sfoglia (io ho bagnato i lati che andavano verso il basso con del latte perchè così, rigirando poi le tortine, anche questi sono belli dorati) due per ogni stampino, girandoli di modo che gli angoli/le punte della stella non combacino ma siano tutte ben visibili.

Infine ponete  le stelline nel forno già caldo a 200°C per 20-25' o finchè belle dorate. Guarnite con qualche semino di sesamo nero e servite caldo, magari con un pò di panna se ce l'avete. Voilà!




4 comments:

Giuliana said...

Ciao! Complimenti per il tuo carinissimo blog!
Ti ho trovato leggendo il blog di Valvasone, e ti seguirò sicuramente.

Questa ricetta piacerà a mia figlia Chiara, adora i dolci con le banane!

ciaoo

Giuliana

#Near_Miss# said...

Ciao Giuliana e benvenuta! Scusami se ti rispondo solo ora, ma sono appena tornata da un paio di mesi in Nuova Zelanda lontano da internet e dai fornelli! La' ho imparato un nuovo approccio verso il cibo che ora sta ispirnado tutte le mie attivita' culinare (la cucina e' coperta di vasi!) quindi in questi giorni mi rifaro' del tempo perso, pubblicando diverse ricettine..
Spero che il dolce sia piaciuto a tua figlia Chiara, anche a me piacciono molto le banane, pensa che ho scoperto solo da poco che le si possono mettere in congelatore e mangiare dopo qualche ora come un vero gelato! buonissime..
passa pure a trovarmi quando vuoi, mandi!

Elga said...

Ahhhhhhhhhhh me l'ero perso! Ma adesso come faccio, dovrei stare a dieta?!!! E la pavlova, sai che voglia ho di tentare ? Ho una ricetta ma non mi decido mai.....che dici, mi butto o ti butti tu prima? Come la fanno i NeoZ? ;-) Troppe domande?

#Near_Miss# said...

hihihi Elga, sei forte! La pavlova la dovevo fare dal primo giorno che sono arrivata in Australia, ma con la scusa che e' puro zucchero l'ho sempre rimandata! Sai che differenza che fa cucinare torte e tortine invece... e cosi' a due mesi dal matrimonio invece che pensare a come riempire di meno l'abito, rifletto su eventuali ricette da provare... I neozelandesi per quel che ho avuto modo di notare fanno la pavlova...esattamente come gli Australiani! Sarei gia' contenta che non mi collassi comunque. Ma provo. Devo. Fra un mese torno in Italia e non posso lasciare questo paese senza aver fatto la Pavlova!!! Stay tuned:-)

Google+ Badge