3 Jun 2013

Veggie burger e patate speziate, alla faccia del pagliaccione (quello di McD!)

Sono normale, sì, anche a me fa gola ogni tanto uno di quei bei paninazzi imbottiti di polpetta, verdure e salsine, accompagnati ovviamente da una bella porzione di patatine fritte, soprattutto quando lo stress inizia a minacciare. E di questo (lo stress) qui da noi sembra non mancare mai, come del resto a casa di tutti quelli che conosco e forse anche a casa vostra.

Ogni tanto mi chiedo perchè l'umanità si sia ridotta così, a stressarsi per cose inutili: a ben guardare, una volta soddisfatti i bisogni primari, dovremmo anche essere belli e contenti no? E invece stiamo qua a correre sulla ruotina come criceti tutta la vita, rincorrendo le nostre ambizioni mentre nel frattempo diventiamo sempre più frustrati perchè ci rendiamo conto che più corriamo, meno tempo ci resta per godere di quel che veramente ci manca, più ci stressiamo e quindi più ci ammaliamo, cercando fino alla fine una risposta che forse è più semplice di quella che pensiamo.
Se poi penso che la terra avrebbe già tutte le risorse di cui noi umani abbiamo bisogno per sopravvivere, tutti, equalmente e che le sprechiamo in malo modo...beh, penso proprio che ci sia ben poco di cui rallegrarsi.
Eppure tutti, me inclusa, cerchiamo sempre il di più, il di meglio, il non so che altro...

Ma torniamo un attimo al nostro panino, perchè dovrebbe essere meglio di quello del pagliaccione?

1- ha molto meno sale e si sa che troppo sale fa male
2- non c'è carne, quindi va bene per tutti, vegetariani e non, in più costa incredibilmente meno ed è più 'sostenibile'
3- è e sarà sempre unico e super versatile, vi stupirà ogni volta con gusti diversi (non certo standard...)
4- utilizzando pane di lievito madre, diventa molto più digeribile
5- è davvero buono
6- anzi, è davvero buonissimo!

Incartandolo a dovere, magari con dei bei cartoncini che i bambini potranno poi personalizzare fra una patatina e l'altra, otterrete anche un risultato positivo di marketing con i più piccoli...

La ricetta è stata leggermente adattata da questa di InJenniesKitchen



VEGGIE BURGER E PATATE SPEZIATE

Per la polpetta vegetariana:

2 tazze di lenticchie
1 cipolla bianca
2 uova piccole
1,5 tazze circa di pangrattato
2 cucchiai di olio d'oliva
spezie a piacere (io ho usato 1 cucchiaio raso di curcuma, 1 cucchiaino di semi di cumino, 1 di semi di coriandolo)

Per le patate:

3 patate grosse e fresche, adatte alla cottura in forno
1 cucchiao di fecola di patate
3 cucchiai di olio d'oliva
6 spicchi d'aglio (se non vi piace potete ometterlo) privati dell'anima e spremuti
paprika, peperoncino piccante, sale e pepe a piacere

Extra:

Pane morbido integrale a lievitazione naturale, insalata, pomodori, avocado, foglie di menta e senape in grani all'antica

Cucinate le lenticchie in acqua salata senza altri condimenti, poi scolatele e passatene la maggior parte al frullatore assieme alla cipolla. Non frullate troppo a lungo, la consistenza non dev'essere troppo cremosa. A questo aggiungete le lenticchie lasciate da parte e metà del pangrattato. Lasciate in frigo a riposare mentre preparate le patate.
Prendete le patate, lavatele bene (lasciando la buccia), foratele con una forchetta e mettetele in forno già caldo a 250°c per 10-15'. Toglietele dal forno, lasciatele intiepidire per un paio di minuti, poi affettatele a grossi spicchi nel senso della lunghezza: vedrete come si sarà formato un alone più chiaro sulla parte più esterna delle patate, è la parte cotta. A questa fase di cottura ne seguirà poi un'altra, prima però, prendete una terrina dove avrete mescolato la fecola con le spezie e aggiungetevi l'olio che avrete fatto scaldare assieme all'aglio spremuto (così si insaporisce bene). A questo punto non vi resta che aggiungere le patate che dovrete rigirare per bene per ricoprirle su tutti i lati con la mistura.



Disponetele infine di nuovo sulla placca rivestita di carta da forno, distanziate una dall'altra e infornate nuovamente abbassando però la temperatura a 160°C. Dovranno cuocere per altri 25' ca. o finchè dorate e croccanti. Credo proprio che non  farò più le patate in altro modo!
Tornate ora alle vostre polpette, prendete l'impasto che avevate messo in frigo e aggiungetevi le
 uova (o l'uovo, se grande) leggermente sbattute, il pangrattato rimanente (aggiustate se necessario) poi aggiungete l'olio e le spezie. Inumiditevi le mani e formate i vege-burger, ne risulteranno circa una decina. Ora non vi resta che cucinarli! Basteranno 3-4 minuti per lato, in una padella antiaderente con un filo d'olio a vostra scelta, purchè resistente alle alte temperature.

Ecco, manca solo l'assemblaggio! Io ho riscaldato le due metà dei panini per un attimo sul tostapane, ci ho messo il vegeburger (o veggieburger), poi dell'avocado appena schiacciato con la forchetta, una foglia di menta  e qualche foglia d'insalata. Ho servito poi il tutto con le patate, altra insalata, un pomodoro a fette e della senape Digione-style.

Dimenticavo... le polpette rimanenti possono essere congelate e poi cotte quando servono, così aggiungiamo l'elemento fast a questo food! Comodissime:-)

Anche un'altra cosa dimenticavo! Potete usare qualsiasi tipo di legume per queste polpette...sbizzarritevi!



No comments:

Google+ Badge