21 Mar 2011

Insalata multisfaccettata alla zucca e quinoa

Da quando è arrivato il visto e con quello, il lavoro (ok, io ho iniziato solo oggi e per 3h al giorno..) i ritmi giornalieri sono drasticamente cambiati e come sempre accade, ci vuole qualche giorno per abituarsi e costruirsi una nuova tabella di marcia che funzioni per tutti e che permetta di continuare a fare tutto quello che si faceva prima. Detto questo, io sono il tipo che spesso ha bisogno di sentirsi sotto pressione o perlomeno avere degli orari da rispettare per dare il meglio. Altrimenti rischio di perdermi nel mio mondo fatato...!!

Questa ricettina è una conseguenza dei tempi brevi che mi sono imposta in questi giorni per cucinare (dovendo riempire il congelatore di monoporzioni di lasagne, gnocchi, minestrone ecc.. per i giorni a venire). Si può mettere a cuocere il quinoa mentre vi preparate la mattina, io l'ho cotto mentre facevo colazione, e la zucca, al vapore, sta un attimo pure lei. Fatto questo, l'assemblaggio è velocissimo e se fatta in anticipo e messa in frigo per un'oretta di modo che gli ingredienti 'facciano conoscenza' fra di loro, il sapore sarà ancora migliore!

Ah già... perchè multisfaccettata? Perchè è soffice e croccante, dolce e asprognola, coloratissima... E se non bastasse è anche leggera, ricca però di proteine (derivate dal quinoa e dai fagioli) e se fatta in abbondanza, magari con l'aggiunta di un formaggio tipo feta, può fare anche da piatto unico!


INSALATA MULTISFACCETTATA ALLA ZUCCA E QUINOA
Ingredienti per 2:

200g di zucca tagliata a cubetti e cotta al vapore finchè tenera (non deve disfarsi però, occhio..)
1 tazza di quinoa (di che colore preferite! c'è bianco, rosso e questo qui nero che secondo me dà un effetto cromatico molto migliore degli altri. In sostanza comunque non cambia.) cotto in 2 tazze di acqua scarse (il rapporto è di circa 1:2 ma trovo sia meglio cuocerlo a fuoco più basso con meno acqua leggermente più a lungo, aggiungendone ancora se necessario. Ma se siete di fretta anche le 2 tazze vanno benissimo)
1 mela- io ho usato una Gala, croccante e non troppo aspra
1 cipollotto (del tipo sottile meglio, oppure uno piccolino)
1 tazza di fagioli misti in scatola
un cucchiaino di semini di mostarda (se avete un mortaio, pestateli leggermente)
olio d'oliva e aceto balsamico per condire qb

Affettate finemente il cipollotto, pelate la mela (ma se è organica, lasciate pure la buccia che male non fa, anzi!) e tagliatela a dadini piccoli, scolate i fagioli e sciacquateli se usate quelli in scatola e mettete questi ingredienti in una ciotola. Aggiungete il quinoa pre-cotto e lasciato raffreddare e infine i semini di mostarda.
In una ciotolina mescolate l'olio d'oliva e l'aceto balsamico (per i miei gusti, uso 1 cucchiaino di ciascuno), eventualmente un pò di menta fresca tritata.
Disponete la zucca su un piattino/ciotola per persona, aggiungete a cucchiaiate il mix di ingredienti preparato prima e condite. Altrimenti lasciate tutto nella terrina e mettete in frigo. Occhio però con la zucca, se ci tenete all''apparenza' non rimestatela troppo o rischiate di ritrovarvi con un purè!


ENGLISH VERSION

PUMPKIN AND QUINOA MULTIFACETED SALAD
Ingredients for 2

200g pumpkin, cut into cubes and steamed
1 cup quinoa previously cooked in 2 cups of water
1 Gala apple
1 spring onion
1 cup mixed canned beans
1 tsp mustard seeds
olive oil and balsamic vinegar to dress (about 1tsp each)

Slice the spring onion as thinly as you can, peel and dice the apple, rinse the beans and put all these ingredients into a bowl. Add the quinoa (cold).
In a little cup, mix olive oil and balsamic vinegar.
Place the pumpkin in an even layer on a dish, put spoonfuls of the quinoa mixture on top of it, sprinkle with the lightly crushed mustard seeds and drizzle with the olive oil and blasamic vinegar dressing.

To turn this into a fabulous healthy one-course meal, add a few cubes of feta or goat's cheese and some chopped fresh mint leaves.





5 comments:

Kiki said...

ottima la quinoa, prendo spunto, gl'ingredienti di questo piatto li adoro tutti, non puo' che piacermi moltissimo! Con la quinoa io ci ho fatto persino i muffins.
La quinoa nera non mi e' ancora capitata di provarla, ma forse perche' non l'ho ancora vista, altrimenti, per come sono io, curiosa di sperimentare... l'avrei gia' acquistata. Mi mettero' alla ricerca, in quel di LonDon prima o poi la trovero', spero.
Prima di salutarti, voglio ringraziarti del tuo passaggio nel mio blog e per il gradito commmento, cosi' ho scoperto il tuo bellissimo blog, ci sono un sacco di ricette yummy, il latte d'oro l'ho preparo anch'io :-)
Spero non ti dispiaccia se mi metto volentieri tra i tuoi sostenitori. A presto!

Federica said...

Ciao Linda!!Che ricettina sana e deliziosa,brava...zucca e legumi poi li adoro,con la feta accanto sarebbe si proprio un piatto unico e gustoso (quanto mi piace la feta faccio spesso l'insalata graca)bacioni!!

#Near_Miss# said...

@Kiki Ciao cara, che piacere che sei passata a trovarmi! Poi mi hai già illuminata con l'idea dei muffin alla quinoa..ne hai già postato la ricetta per caso?ora vado a sbirciare..
Comunque credo che troverai super-facilmente la quinoa nera a Londra (che bello, un'altra 'espatriata' come me!), anzi io andrei proprio da Harrods perchè per anni la prof di inglese ci ha tartassato con 'in Harrods you can find anything, from a pine to an elephant' - benissimo, vediamo se è vero! hihihi.. Ok, cavolata delle 5.48am, perdonami:-/
Invece posso chiederti se ti trovi bene bevendo il latte d'oro? Non so se è autosuggestione, ma sia io che il mio boy abbiamo avuto dei benefici bevendolo regolarmente, infatti ora non manca mai!
beh, grazie ancora per il tuo commento e il tuo sostegno, a prestissimo, ciao!

@Federica: Ma sai che ieri sera sono uscita di casa apposta per andare a comprarla? (La feta intendo)Troppo buona, concordo! E' che...finisce subito!!!
Poi qua sinceramente non ci sono tantissimi formaggi buoni, o perlomeno, non a prezzi abbordabili (abituata ai formaggi delle malghe friulane poi...). La feta non costa poco, ma ogni tanto uno deve togliersi qualche sfizio no?
Un bacione anche a te!

Kiki said...

Grazie della fiducia, mi fa molto contenta sapere che le ricette che condivo con voi nel mio blog, piacciono. d'accordissimo con te, sono proprio da fare e rifare, mi hai suggerito per la prossima volta di provare con la sour cream.
Sai che ignoravo il mirto dal profumo di limone (lemon myrtle)? le cui foglioline ricordano molto quelle del mirto che conosco io, tipico della macchia mediterranea, da cui si fa un buonissimo liquore. Sono andata a documentarmi... sia il mirto, sia il lemon myrtle fanno parte della stessa famiglia delle Myrtaceae. Mi piacerebbe proprio avere un bell'alberello di lemon myrtle nel mio giardino.
Il latte d'oro mi piace ma non lo bevo spesso, eppure dovrei per tutti i benefici che apporta la curcuma, ma la uso nelle pietanze, anche se vado a periodi, e la metto dappertutto.
E' vero, la quinoa nera ad Harrods di sicuro la si trova, ottimo suggerimento, grazie. Baci.

Dimenticavo... i muffins con la quinoa sono nel mio blog, li trovi facilmente cliccando sull'etichetta Muffins.

#Near_Miss# said...

Trovato i muffin! E appena rifaccio scorta di quinoa, li provo sicuramente! Hanno un aspetto delizioso..
Per quanto riguarda il mirto 'limonoso' nemmeno io lo conoscevo prima di venire in Australia, conosco il liquore al mirto di cui parli però -yum- anche se dalle mie parti (Friuli) di mirto non se ne vede e non avrei avuto idea di quale fosse il suo aspetto. Interessante che siano della stessa famiglia, probabilmente crescerebbe anche da noi anche se mi pare che qui si coltivi solo nelle zone sub-tropicali..m'informerò! Magari trovo pure dei semi..

A presto, ciao!

Google+ Badge